X

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. X

NEWSLETTER

PRIVACY

5x1000

Immagine Piano freddo

LE NOSTRE ATTIVITÀ

Piano freddo

Cos'è il piano freddo

 

Ronda Carità e Solidarietà Onlus collabora da anni con il Comune di Milano nell’ambito del "piano per i senza dimora". Durante i mesi freddi, la città viene idealmente suddivisa in aree, che vengono battute ogni sera da diverse unità mobili, al fine di permettere un monitoraggio costante e completo di tutto il territorio.

 

 

Piano freddo 2016/2017

Con il coordinamento del Centro Aiuto Stazione Centrale (Casc), tra il 15 novembre e il 31 marzo, Ronda Carità e Solidarietà Onlus e altre 15 unità mobili si occupano del monitoraggio continuo delle sette aree in cui è stata suddivisa Milano.

 

 

Ronda Carità e Solidarietà Onlus è coinvolta nel piano freddo attraverso tre progetti:

 

MONITORAGGIO

Durante l'attività di unità mobile, Ronda Carità e Solidarietà verifica, in tempo reale, le segnalazioni di cittadini, ricevute dal Casc al numero 02 88 44 76 45, in merito a persone che vengono viste dormire all'aperto. Le finalità sono l'aggancio delle persone segnalate, invitate in strutture di accoglienza notturna, e l'individuazione di problematiche individuali per le quali è necessario un intervento più specifico.

 

HUB PIAZZA FONTANA

A gennaio e febbraio, due sere alla settimana, cinque volontari stazionano in Piazza Fontana, restando a disposizione delle persone senza dimora, per fornire orientamento sui servizi presenti sul territorio e agevolare il loro inserimento in strutture di accoglienza notturna.

Le persone che accettano di recarsi in dormitorio vengono segnalate al Casc e accompagnate, con un mezzo dedicato, direttamente alle strutture di accoglienza notturna.

 

MEZZI PUBBLICI

Durante i mesi di febbraio e marzo, una sera alla settimana, tre volontari svolgono un servizio di monitoraggio e assistenza sulla linea 90-91 dell'Atm, offrendo un servizio di orientamento e aiuto a chi, invece della strada, sceglie di dormire sul sedile di un autobus.