X

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. X

NEWSLETTER

PRIVACY

Grazie!

SCOPRI

09NOV20

LE STORIE DI STRADA

La storia di Daria

Daria è arrivata in Ronda autonomamente. Si è presentata allo sportello socio-educativo del Punto Ronda e ha condiviso con noi la sua situazione difficile.

 

Daria ha 60 anni e vive con la madre, una novantenne non autosufficiente. Le problematiche della mamma, che ha bisogno di assistenza continua, non le permettono di trovare lavoro, dopo che ha perso il precedente impiego qualche anno fa. Le due donne vivono con i 700€ di pensione della madre, cifra insufficiente a coprire tutti i costi della vita e delle bollette.

 

Daria comunque non si è data per vinta e non ha smesso di cercare lavoro, né di fare richiesta per le misure di assistenza pubblica, cui però non ha diritto: essendo proprietaria della casa in cui vivono, risulta avere un indicatore ISEE troppo alto per ottenere gli aiuti statali di cui ha bisogno.

 

A colloquio con gli operatori del Punto Ronda, sono emersi molteplici bisogni del nucleo familiare.

Oltre all'ovvio problema economico, è stata anche riscontrata una forte solitudine vissuta dalle due donne, ora in condizione di forte vulnerabilità, psicologica e sociale.

 

La famiglia è stata inserita tra i beneficiari del pacco viveri. Gli operatori danno appuntamento ogni mese a Daria per la consegna del pacco spesa, e approfittano dell'occasione per offrire uno spazio di orientamento e ascolto rispetto alla sua situazione e a tutti i servizi e le opportunità del territorio.

 

Senza essere troppo invadenti, gli educatori del Punto Ronda accompagnano Daria in questo percorso, senza lasciarla sola.

 

 

Questa è Daria. Daria è un nome di fantasia, ma la storia di Daria è una storia vera.

È la storia di una donna che ha bisogno di aiuto, ma non si ferma ad aspettare che le cada in braccio dal cielo. Si muove, si impegna, va alla ricerca di quello che le serve, a lei e alla sua famiglia. E, come ripete sempre: "Appena trovo il lavoro non vengo più". Perché sa che l'aiuto che le serve oggi, domani servirà a qualcun altro.

 

Dona Ora, per stare vicino a Daria e a tante altre persone come lei.